Siti
Annunci di Lavoro

Caratteristiche organolettiche

Caratteristiche e conservazione

I formaggi caprini hanno piccole dimensioni e forme varie.
Se decidete di acquistare un caprino fresco, la crosta deve presentarsi bianca, sottile e liscia.
La pasta è bianca e morbida, con una consistenza che va dal gessoso al cremoso, a seconda del produttore. Il gusto varia di intensità a seconda del caglio utilizzato, e quindi il sapore può essere acidulo. Per quanto riguarda i formaggi caprini stagionati, la crosta è spessa, di colore variabile dall'avorio al marrone. La consistenza è morbida, ma più compatta rispetto al caprino fresco, con una pasta bianca la centro e tendente al paglierino in superficie.
L'odore è intenso e deciso, tipico dei formaggi di capra e il sapore è piacevolmente acidulo.
A livello nutrizionale, i formaggi caprini freschi sono magri, data la gran quantità di acqua contenuta, ed è indicato nelle diete ipocaloriche, per sostituire i formaggi più grassi.
Il vino da abbinare al formaggio caprino sarà scelto in basa alla stagionatura; per un caprino fresco è preferibile scegliere un vino bianco, mentre per un caprino stagionato si consiglia un vino bianco più maturo, dal sapore fresco e fruttato.

E' sufficiente conservare il formaggio fresco in frigorifero, ad una temperatura tra i 2° e i 6°, avvolto nella carta originale; per le forme stagionate è più opportuno un ambiente secco.

Navigare Facile